loader

Principale

Domande

Bronchite contagiosa per gli altri o no

La bronchite è contagiosa o no? Questo problema interessa molte persone, dal momento che la malattia è diffusa e molte persone preferiscono adottare misure preventive per non essere infettati. È possibile? La bronchite è contagiosa per i bambini? La bronchite è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria? Esaminiamo queste domande in dettaglio.

Perché si sviluppano diversi tipi di bronchite?

La bronchite è un'infiammazione della trachea e dei bronchi causata da cause infettive (virus, batteri, funghi) o non infettive (allergeni, fumo e particelle di polvere, radiazioni). A seconda di ciò che ha causato lo sviluppo del processo infiammatorio nei bronchi, si distinguono i seguenti tipi di bronchite:

  1. Viral. Causato da virus influenzali, adenovirus, virus respiratori sinciziali. Lo sviluppo della malattia è solitamente preceduto da sintomi di ARVI: debolezza generale, mal di gola, tosse, congestione nasale, starnuti. All'inizio la tosse è secca, ma a poco a poco si bagna con il rilascio di espettorato di muco.
  2. Batterica. I suoi agenti patogeni sono batteri patogeni (streptococchi, pneumococchi). Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa come una complicanza della bronchite virale, la cosiddetta seconda ondata di infezione, ma può anche essere una patologia indipendente. Per la bronchite batterica è caratterizzata da grave intossicazione, tosse con espettorato mucopurulento o purulento.
  3. Allergiche. Le cause del processo infiammatorio nei bronchi in questo caso sono gli allergeni. Possono entrare nel corpo di un paziente con una corrente d'aria inalata o attraverso il tratto gastrointestinale (allergeni alimentari). La bronchite allergica frequentemente ripetuta può eventualmente trasformarsi in asma bronchiale.
A volte le cause dell'infiammazione allergica sono agenti infettivi, in questi casi la bronchite allergica sarà contagiosa per chi sta intorno al paziente.

Per la durata del corso di bronchite può essere acuta (dura non più di 1 mese), subacuta e cronica. Sotto bronchite cronica si riferisce a un processo infiammatorio cronico nei bronchi, le esacerbazioni di cui per due anni durano almeno tre mesi.

C'è un intero elenco di fattori il cui effetto sul corpo umano aumenta significativamente il rischio di sviluppare la bronchite. Questi includono:

  • fattori ereditari - anomalie congenite della struttura delle vie aeree, predisposizione allergica;
  • la presenza di comorbidità - malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD), congestione nel circolo ristretto di circolazione sanguigna, focolai cronici di infezione (sinusite, tonsillite, carie);
  • fattori fisici - fumo, polvere, radiazioni, sbalzi di temperatura improvvisi, umidità, aria fredda;
  • fattori chimici: presenza nell'aria atmosferica di inquinanti (inquinanti), ad esempio fumo di tabacco, fumi di acidi o alcali, cloro, ammoniaca, idrogeno solforato, monossido di carbonio;
  • cattive abitudini - abuso di alcool, tossicodipendenza, abuso di sostanze, fumo.

Pertanto, la bronchite può essere causata da cause sia infettive che non infettive.

Come si diffonde la bronchite da persona a persona

Il percorso di trasmissione della bronchite acuta virale e batterica è disperso nell'aria. In questi casi, l'agente patogeno si trova nelle vie aeree del paziente e durante la tosse e lo starnuto sotto forma di aerosol viene rilasciato nell'ambiente, da dove cade sulla membrana mucosa delle vie aeree di altre persone con una corrente d'aria. Pertanto, le forme infettive di bronchite possono essere infettate da un'altra persona.

La bronchite è contagiosa per gli altri, se il suo sviluppo è scatenato da una reazione allergica? Una risposta inequivocabile a questa domanda non può essere data. Spiega perché.

Durante la tosse, i microbi e le più piccole goccioline di muco bronchiale entrano nell'ambiente, da dove possono entrare nelle vie respiratorie di altre persone con l'aria inalata.

Nella bronchite allergica (atopica, asmatica), l'infiammazione dei bronchi è provocata dall'esposizione a determinate sostanze a cui questa persona ha una maggiore sensibilità. Queste sostanze sono chiamate allergeni. Possono essere qualsiasi, ma il più delle volte è:

  • polline delle piante;
  • piuma d'uccello;
  • peli di animali domestici;
  • polvere domestica;
  • prodotti chimici domestici.

Se lo sviluppo di bronchite allergica è associato a tali allergeni, allora questa forma della malattia non presenta un rischio epidemiologico. Tuttavia, in alcuni casi, i batteri o funghi patogeni, così come i loro prodotti metabolici, agiscono come un allergene. In altre parole, a volte la causa dell'infiammazione allergica sono agenti infettivi, in questi casi la bronchite allergica sarà contagiosa per chi è intorno al paziente, per la trasmissione dell'infezione da goccioline trasportate dall'aria. Allo stesso tempo, in altre persone gli stessi agenti microbici possono causare non bronchite acuta allergica, ma acuta.

Caratteristiche della diffusione della bronchite cronica

La bronchite cronica è una patologia comune, secondo le statistiche, questa malattia colpisce oltre il 10% della popolazione adulta. Allo stesso tempo, si osserva un aumento del tasso di incidenza con l'età. Al fine di capire se un paziente con bronchite cronica è in grado di infettare gli altri o no, si dovrebbe scoprire quali sono le cause e i processi patologici alla base dello sviluppo di questa malattia.

Le principali cause di bronchite cronica sono:

  • trattamento tardivo e inadeguato di bronchite acuta;
  • inalazione prolungata di aria inquinata (questo include anche il fumo, contribuendo allo sviluppo di un fumatore di bronchite).

Il processo infiammatorio cronico porta a cambiamenti sclerotici nelle pareti dei bronchi, ipersecrezione di muco.

Sotto bronchite cronica si riferisce a un processo infiammatorio cronico nei bronchi, le esacerbazioni di cui per due anni durano almeno tre mesi.

Nel periodo di remissione della malattia, il paziente ha una tosse con espettorato mucopurulento. Tuttavia, durante questo periodo, i pazienti non sono contagiosi con gli altri, poiché il loro processo infiammatorio non è associato ad agenti infettivi.

Le esacerbazioni della bronchite cronica sono solitamente causate dall'aggiunta di un'infezione secondaria (parassita, fungina, virale o batterica). Durante la tosse, i microbi e le più piccole goccioline di muco bronchiale entrano nell'ambiente, da dove possono entrare nelle vie respiratorie di altre persone con l'aria inalata. Pertanto, durante l'esacerbazione della bronchite cronica sarà contagioso per gli altri.

video

Offriamo per la visualizzazione di un video sull'argomento dell'articolo.

La bronchite è contagiosa per gli altri o no? È trasmessa dalla gocciolina di un paziente?

Se non sai come viene trasmessa la bronchite, se questa malattia è contagiosa per gli altri, allora la nostra pubblicazione ti aiuterà. Vi diremo se è possibile ottenere un problema da un paziente con goccioline trasportate dall'aria, e cosa aspettarsi per bambini e adulti del tutto.

La bronchite si verifica quando la membrana mucosa dei bronchi si spinge. La malattia può essere accompagnata da tosse, respirando con un fischio. A rischio sono sia i neonati che gli adulti. Nei bambini piccoli, l'endemia respiratoria è un problema.

L'infezione è la natura di un'epidemia. Ma la malattia può passare da una persona all'altra? La bronchite è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria?

La bronchite è contagiosa per gli altri?

Se ci sono microbi nel corpo di una persona, è possibile l'infezione da parte delle persone vicine. Nel caso di un'immunità indebolita, la possibilità di un'infezione o influenza virale respiratoria acuta è significativamente aumentata.

Un'infezione che penetra nei bronchi può distruggere il loro scopo protettivo. Per questo motivo, le mucose sono inclini alla suppurazione. Nel processo di infiammazione, il paziente ha espettorato. Al momento della tosse, i bronchi vengono purificati dal pus che è sorto. Allo stesso tempo l'infezione si diffonde alle persone circostanti.

La bronchite è contagiosa per gli altri? I batteri che si trovano all'interno di una persona escono anche al momento della conversazione. Non si può dire se l'infezione influirà sui bronchi o meno. Tutto dipende dall'immunità delle persone che li circondano.

Da quanto sopra, il risultato è questo: non è la stessa bronchite contagiosa, ma l'infezione che l'ha provocata. Virus e microbi possono facilmente passare da una persona a una persona attraverso goccioline trasportate dall'aria. Allo stesso tempo, tutti gli effetti dannosi dopo un po 'di tempo.

Sotto l'influenza di virus, si osservano le seguenti modifiche:

  • le cellule della mucosa vengono distrutte;
  • la suppurazione funge da scusa per il gonfiore bronchiale;
  • le pareti dei bronchi si addensano, causando tosse e dolore.

Riconoscere la malattia può essere i seguenti sintomi:

  • grave mancanza di respiro;
  • comparsa di espettorato;
  • letargia e stanchezza;
  • diminuzione dell'appetito;
  • aumento della temperatura

I segni più importanti hanno fornito la forma ostruttiva. Questa forma è una complicazione.

La risposta alla domanda su come la bronchite contagiosa può essere trovata nella tabella. Il tempo non dipende dall'infezione che ha causato la malattia.

La bronchite è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria?

Posso ottenere la bronchite dal paziente? Tutto è causato dalla forma della malattia. Il tipo di malattia virale e batterica è contagiosa. La forma non infettiva non comporta conseguenze. Solo uno specialista sarà in grado di scoprire il tipo, che dirà che la bronchite è contagiosa o meno.

La malattia può essere trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Gli agenti patogeni che sono diventati la causa del processo infiammatorio abitano la mucosa bronchiale. Quando tossiscono, volano fuori e finiscono sulla mucosa di un'altra persona. I batteri iniziano a causare suppurazione.

La trasmissione della malattia in questo modo è possibile, ma molto spesso è trasmessa a causa della bassa difesa immunitaria di un'altra persona.

Hai bisogno di sbarazzarti di papillomi o verruche? Leggi l'articolo: Papilox è un rimedio per l'infezione da papilomo-virus: recensioni... Devo comprare Intoxic Plus, guarda qui, perché intoxic plus sono rimaste molte recensioni.

Come puoi non ottenere la bronchite dai bambini malati?

Il professor Komarovsky risponde chiaramente alla domanda se la bronchite sia contagiosa per i bambini. È abbastanza facile infettare il rinovirus, che infetterà l'albero bronchiale.

La malattia nei bambini si diffonde definitivamente attraverso le goccioline trasportate dall'aria. I modi di trasmettere la malattia ai bambini sono una tosse comune. Nei tempi freddi, si raccomanda di astenersi dall'essere in luoghi affollati, in quanto pericoloso per gli altri. Non c'è bisogno di guidare il bambino all'asilo.

La prima cosa che devi sapere come viene trasmessa la malattia. Può essere trasmesso in questo modo: i bronchi passano l'aria e la puliscono da microrganismi indesiderati. Per rimuovere tali organismi, il riflesso della tosse è causato. Al momento della tosse, l'espettorato viene espulso e si verifica un'infezione da un paziente con bronchite.

Ci sono opzioni di protezione semplici ed efficaci che sono adatte non solo ai bambini, ma anche alle generazioni più anziane:

  1. Le solite regole d'igiene contribuiranno a ridurre il rischio di infezione. Le mani dovrebbero essere lavate prima di ogni pasto. In inverno, non è consigliabile visitare luoghi pubblici.
  2. Assicurati di aerare la stanza ogni giorno.
  3. Durante le epidemie indossare una maschera.
  4. Poiché la bronchite è una malattia contagiosa, l'unguento ossolinico proteggerà il bambino. Utilizzare al momento dell'intensificazione delle infezioni.
  5. Impegnato nel rafforzare il sistema immunitario. È particolarmente importante monitorare la salute della primavera. Vengono mostrati complessi vitaminici. Mangia il più possibile verdure e frutta. L'esercizio è importante. Indurimento, doccia e nuoto non interferiscono.
  6. Poiché la malattia è contagiosa per gli altri, la vaccinazione può essere d'aiuto.

Questi metodi di prevenzione contribuiranno a ridurre significativamente il rischio di infezione.

Opinione del medico

Voglio subito notare che tutto dipende dal sistema immunitario dell'individuo. Se una persona conduce uno stile di vita sano, indurito, segue una dieta, in questo caso, il rischio di contrarre malattie virali è ridotto. Con bassa immunità alla persona qualsiasi infezione si aggrapperà e la risposta è inequivocabile: è contagiosa. Pertanto, nel periodo delle epidemie, batteri e virus entrano direttamente nel corpo umano, iniziando a parassitizzare sulla membrana mucosa dei bronchi. Su questa base, la bronchite sta progredendo, che può svilupparsi in una forma cronica. Consiglio vivamente di fare prevenzione e monitorare la tua salute.

Questa malattia è contagiosa per gli altri, quindi, la prevenzione della malattia è importante. In caso di trattamento improprio, è possibile ottenere una forma cronica. Se monitorate la vostra salute, mantenete l'immunità, quindi virus e batteri non possono iniziare a parassitare la mucosa bronchiale. Durante le epidemie, i luoghi pubblici dovrebbero essere evitati.

Bronchite nei bambini

La bronchite nei bambini è una malattia comune dei bronchi all'età di 4 anni. Ciò è dovuto al fatto che un sistema immunitario indebolito non è ancora in grado di proteggere l'organismo da agenti patogeni infettivi e gli organi debolmente sviluppati del sistema respiratorio reagiscono bruscamente a qualsiasi irritazione delle mucose.

La bronchite nei bambini è una malattia comune dei bronchi all'età di 4 anni.

motivi

La bronchite si verifica più spesso nei bambini che negli adulti per i seguenti motivi:

  • Nei bambini piccoli, a causa delle caratteristiche legate all'età della struttura degli organi dell'apparato respiratorio, qualsiasi microflora infettiva penetra facilmente dal tratto respiratorio superiore ai bronchi. Gli agenti patogeni non muoiono e cominciano a moltiplicarsi rapidamente a causa di sistemi immunitari poco sviluppati. L'immunità non può distruggere l'agente patogeno dovuto al fatto che nelle cellule delle mucose delle immunoglobuline è presente in quantità insufficiente.
  • Fin dalla tenera età, i bambini spesso soffrono di adenoidi, che formano un focus infiammatorio. Questa malattia ha bisogno di essere troppo cresciuta, ma finché il sistema immunitario è rafforzato, l'infiammazione cronica delle ghiandole diventa la causa più comune di bronchite.
  • Di per sé, la bronchite si verifica nei bambini di età superiore ai 5 anni è estremamente rara. Questa malattia respiratoria è una conseguenza della tonsillite scarsamente o prematura, della faringite o della laringite.

Fattori che possono scatenare lo sviluppo della malattia:

  • grave ipotermia;
  • fumo passivo (se i genitori fumano);
  • mancanza di vitamine;
  • la presenza di malattie concomitanti.

Come viene trasmessa la bronchite, è contagiosa per bambini e adulti

La bronchite è una malattia respiratoria che è caratterizzata dal coinvolgimento della mucosa bronchiale nel processo infiammatorio, rantoli secchi o bagnati, che possono essere ascoltati durante l'ascolto del torace e della schiena. La malattia è accompagnata da tosse, a volte respirando con un fischio. Sia i neonati che gli adulti sono a rischio. Ci sono diverse forme principali della malattia, che sono classificate in base ai sintomi e al decorso della malattia.

Cause e fattori di sviluppo

ARVI sono gli agenti più frequenti di bronchite. Nei bambini piccoli, la bronchite si sviluppa con la sindrome ostruttiva. Tra i virus, l'influenza, la parainfluenza, l'adenovirus, il virus del PC, il rinovirus e i virus ECHO sono i più importanti. I batteri sono il secondo agente più importante che può causare bronchite o esacerbare. I più significativi in ​​questo processo sono gli pneumococchi, gli streptococchi, l'infezione emofilica, il micoplasma, meno comunemente lo stafilococco, la clamidia.

Inoltre, non bisogna dimenticare i fattori chimici e fisici - polvere (soprattutto nell'ambiente professionale), fumo di tabacco e altro, comprese sostanze chimiche.

Fattori di rischio nello sviluppo della bronchite:

  • fumare, compreso passivo;
  • malattie respiratorie esistenti, così come la presenza di malattie croniche concomitanti;
  • stati di immunodeficienza (congenita o acquisita);
  • malattie allergiche (causano iperreattività bronchiale);
  • ipertrofia delle adenoidi e delle tonsille faringee;
  • focolai di infezione cronica (carie, sinusite cronica e così via);
  • lavorare in condizioni di lavoro pericolose;
  • anomalie del sistema respiratorio e cardiovascolare;
  • ipotermia.

Al fine di ridurre i rischi, è necessario prevenire lo sviluppo di infezioni nel corpo.

Potenziale pericolo di diversi tipi di patologia

Metodi di trasmissione

Per comprendere e capire se è possibile contrarre la bronchite, è necessario acquisire familiarità con i metodi di trasmissione degli agenti infettivi che provocano lo sviluppo della malattia. Se la bronchite acuta (o esacerbazione della forma cronica) è una conseguenza dell'ARVI, diventa chiaro che un virus specifico (influenza, parainfluenza, adenovirus) viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria ei sintomi della bronchite possono svilupparsi in individui sensibili (sempre sullo sfondo di ARVI). Pertanto, nella stagione delle epidemie di influenza e altre infezioni virali respiratorie, si nota il picco di incidenza della bronchite (e delle sue esacerbazioni).

Un quadro completamente diverso viene osservato con la polvere professionale e la bronchite cronica. L'infezione batterica, che viene seminata sui terreni nutritivi (coltura dell'espettorato) per la bronchite cronica, appartiene alla flora patogena opportunistica non specifica presente nella maggior parte delle persone intorno. A questo proposito, in questo caso, un paziente con bronchite cronica non è pericoloso e contagioso per gli altri, basta seguire le regole igieniche:

  1. Tira su, copriti la bocca con un fazzoletto;
  2. Effettuare la pulizia quotidiana del bagnato nei locali del soggiorno, per osservare il modo di ventilazione;
  3. Tutti gli sputi di sputo in quei luoghi (sputacchiera, lavandino), che sono disinfettanti accuratamente sterilizzati (ripetutamente durante il giorno).

Tutte queste misure sono necessarie per non accumulare microflora nell'ambiente che è resistente all'azione dei farmaci antibatterici (sono prescritti molte volte più spesso nei pazienti cronici).

Misure di prevenzione delle infezioni

Comprendendo che quasi ogni persona è nel gruppo a rischio quando è in contatto con il portatore dell'infezione, ci sono domande abbastanza adeguate: come proteggere o minimizzare il rischio di infezione con questa infezione? Chi è più suscettibile alla malattia e chi non può preoccuparsi?

Considera i modi più semplici ed efficaci per proteggere e prevenire l'infezione da questa malattia.

  1. Le più semplici regole di igiene possono ridurre notevolmente il rischio di un virus nel tuo corpo. Questi includono semplici azioni come lavarsi le mani prima di mangiare e dopo aver visitato luoghi pubblici. In tempi di epidemie, i luoghi pubblici dovrebbero essere evitati.
  2. Una misura obbligatoria che deve essere osservata in qualsiasi condizione atmosferica è la messa in onda della stanza, deve essere fatta sia in luoghi pubblici che a casa. Inoltre, è necessario osservare un'umidità compresa tra il 40% e il 60%, poiché l'aria fresca e umida nella stanza contribuisce a facilitare l'infezione virale respiratoria e l'espettorazione dell'espettorato risultante.
  3. Si raccomanda di indossare una maschera speciale durante i focolai di ARVI, che può proteggere il corpo da virus e infezioni di vario tipo.
  4. Fumo il meno possibile e stai vicino ai fumatori. Il danno del fumo passivo è stato a lungo dimostrato. Equipaggia posti speciali per fumare.
  5. Normalmente l'unguento ossolinico può salvare una persona dall'essere infettata da virus che causano varie malattie, è consigliabile utilizzarla durante l'esacerbazione di infezioni virali, specialmente in luoghi pubblici come scuole, asili, università e altri.
  6. Il rafforzamento dell'immunità è un problema urgente in tutte le stagioni: in inverno, questo può essere fatto con l'aiuto di farmaci (come raccomandato dall'immunologo), e nei periodi primaverili, estivi e autunnali, è necessario mangiare tanta frutta e verdura arricchita con vitamine. Il rafforzamento dell'immunità può anche essere associato a indurimento, nuoto, sforzo fisico quotidiano.
  7. Puoi anche proteggerti con l'aiuto della vaccinazione, questo è particolarmente vero per le persone che soffrono di forme croniche della malattia, bambini e anziani.

Tutte le misure preventive di cui sopra possono ridurre il rischio di infezione da una persona malata. Dovrebbero essere applicati a scuola, all'asilo, al catering, alle organizzazioni che lavorano con le persone. Indipendentemente dal fatto che la bronchite sia contagiosa o meno, sebbene la risposta per ARVI sia inequivocabile - sì, è possibile ottenere infezioni, le misure preventive possono proteggerti dall'infezione. Negli asili e nelle scuole è anche necessario fare attenzione che l'alimentazione dei bambini contribuisca a rafforzare le forze protettive del corpo del bambino e che ci siano molte vitamine nella dieta.

Trattamento: alcuni consigli e suggerimenti

La bronchite è una malattia che richiede la supervisione del medico curante. Inoltre, è importante capire che più giovani sono i bambini o gli anziani, maggiore è il rischio di complicanze. Se parliamo di neonati, di solito i medici consigliano l'ospedalizzazione obbligatoria e immediata del bambino.

L'attenzione è richiesta dal fatto che in assenza di trattamento, la tattica sbagliata di trattare la malattia nei bambini (e anche negli adulti) può svilupparsi polmonite, che in seguito può essere fatale. Leggi alcuni consigli per il trattamento della bronchite, sono adatti sia per le forme acute e croniche della malattia.

  1. Assicurati di consultare il tuo medico, che effettuerà un esame e prescriverà i farmaci per il trattamento. Consumali necessariamente Non fare affidamento sull'auto-trattamento, puoi solo complicare le cose.
  2. Evitare non solo il processo del fumo, ma anche i luoghi per fumare.
  3. Rafforzare l'immunità con una corretta alimentazione.
  4. Esercizio fisico, lo sport è salute.
  5. Fai almeno due inalazioni al giorno, questo aiuterà a liberare i bronchi da espettorato eccessivo.
  6. Trascorri più tempo possibile all'aria aperta. Se fa freddo, inspiralo solo attraverso il naso.

La bronchite è una malattia che ha bisogno di cure speciali, se fai l'automedicazione o trascuri il consiglio e le raccomandazioni dei medici, rischi di accumulare bronchite cronica. La bronchite è contagiosa? Sì, se si sviluppa sullo sfondo di un'infezione virale. Ma puoi evitare questa malattia se non trascuri le misure preventive e monitora la salute.

Se la bronchite è contagiosa per gli altri - l'opinione del medico del pediatra

Con l'inizio del freddo e nella offseason, aumenta il rischio di malattie respiratorie, che sono spesso complicate da bronchite.

Pertanto, ogni persona in un certo periodo, si chiedeva - è possibile prendere questa malattia, in particolare un bambino.

Non c'è una risposta univoca a questa domanda, e la probabilità di contrarre e ammalarsi di bronchite, come la polmonite, dipende da molti fattori. Innanzitutto, la causa della malattia all'origine dell'infezione (processo virale, batterico o cronico), le condizioni di stretto contatto con esso, così come il grado di auto-protezione (reattività immunologica) dell'organismo, è di primaria importanza.

Per fare questo, è necessario conoscere le modalità di trasmissione e il grado di contagio di vari tipi di bronchite - forme virali, batteriche, ostruttive e croniche della malattia.

Il grado di infettività della bronchite dipende dalla forma della malattia e dalla presenza di un agente infettivo.

Ma devi sapere che la bronchite non è una malattia contagiosa e non può essere trasmessa da una persona sana a una persona sana, ma il rischio di insorgenza aumenta con l'indebolimento dell'immunità, lo stress, la cardiopatia cronica e il sistema broncopolmonare, le anomalie congenite dei bronchi, così come durante i contatti con grandi il numero di persone nel periodo dell'epidemia di infezioni respiratorie.

Qual è l'infettività e è possibile ottenere la bronchite?

In medicina, il termine "infettività" è definito come la contagiosità di alcuni tipi di malattie: il grado di probabilità di trasmissione di un fattore infettivo da una persona malata e la probabilità di sviluppare la malattia nella persona di contatto.

È per questa ragione che viene valutato il grado di pericolo di infezione e la necessità di adottare determinate misure di protezione contro vari agenti infettivi.

L'essenza della bronchite è un processo infiammatorio che si verifica nelle mucose e nelle pareti dei bronchi.

Ma bisogna ricordare che l'infiammazione dei bronchi può essere causata sia da fattori infettivi che da agenti non infettivi (fumo passivo, allergeni, polveri e fumi chimici e scarsa ecologia nella zona di residenza e altri pericoli).

Agenti infettivi che provocano la bronchite:

  • virus respiratori;
  • batteri (il più delle volte questa forma di bronchite è causata da batteri polmonari e stafilococchi, emofilici e pseudo-purulenti);
  • funghi - Candida (tipo lievito) e Actinomyces (tipo radioso) sono gli agenti causali più comuni della bronchite fungina;
  • protozoi (i più comuni agenti patogeni intracellulari sono la clamidia e il micoplasma).

Associazioni di diversi agenti patogeni:

  • virus + batteri;
  • batteri + funghi;
  • virus + batteri + funghi

Sulla base di quanto precede, la risposta alla domanda: "E 'possibile prendere la bronchite?" - Sì, se è causato da fattori infettivi.

Dati i fattori infettivi eziologici, la bronchite è suddivisa nelle seguenti forme:

Bronchite virale

La bronchite infettiva si sviluppa più spesso a causa dell'infezione con vari virus (oltre il 90% di tutte le forme di infiammazione bronchiale causate da fattori infettivi).

Il più delle volte si tratta di una complicazione dell'influenza o delle infezioni virali respiratorie:

  • parainfluenza;
  • infezione da adenovirus;
  • infezioni da rinovirus;
  • malattie da citomegalovirus;
  • infezione da enterovirus.

Il virus respiratorio sinciziale è più pericoloso per i bambini del primo anno di vita - provoca lo sviluppo di forme ostruttive di bronchite e bronchiolite.

Le epidemie di incidenza di processi infiammatori bronchiali acuti coincidono con esacerbazioni stagionali di infezioni virali respiratorie acute e sono dovute alla natura virale della malattia.

Questa statistica non lascia dubbi, quindi la risposta alla domanda se è possibile contrarre una persona con bronchite da una persona con una bronchite - sì, e più spesso è trasmessa da goccioline aviotrasportate.

I virus entrano nel corpo con particelle di saliva e muco quando tossiscono, starnutiscono e parlano

Molto spesso, un'infezione si verifica quando una persona è vicina a una persona malata in aree con grandi concentrazioni di persone in una stanza scarsamente ventilata (trasporti, gruppi di bambini, luoghi di lavoro, negozi).

I virus hanno una resistenza diversa nell'ambiente, ma possono rimanere sospesi a lungo nell'aria, depositarsi sulle mucose del naso, della gola e degli occhi e causare lo sviluppo della malattia entro poche ore dopo che il virus entra nel sangue.

Inoltre, l'infezione da bronchite virale è possibile con l'uso di articoli per l'igiene e articoli per la casa, piatti e contatti ravvicinati, specialmente con i baci.

A causa della grande raccolta di persone in un unico luogo, si crea un'eccellente opportunità per la diffusione dell'infezione e il rischio di infezione da bronchite virale diventa molto più alto.

Le infezioni virali e l'influenza sono più contagiose nei primi giorni della malattia.

Pertanto, quando compaiono i primi sintomi della malattia, è meglio redigere una lista malata o prendere una pausa al lavoro, lasciare il bambino a casa come una persona è più contagiosa durante questo periodo.

È importante sapere che è estremamente pericoloso portare un'infezione virale alle gambe senza riposo a letto - questa è la causa dello sviluppo di complicazioni di influenza e ARVI.

Nel periodo delle epidemie, è necessario prendere tutti i requisiti sanitari e igienici necessari per evitare l'infezione.

Questi includono:

  • completa esclusione del contatto con persone sane quando compaiono segni di infezione virale, riposo a letto e alcolismo;
  • trattamento corretto di SARS e bronchite virale;
  • indossare una maschera, lavarsi le mani frequentemente ed evitare il contatto ravvicinato con una probabile fonte di infezione;
  • durante il periodo dell'epidemia, per quanto possibile, evitare luoghi di grandi concentrazioni di persone e rafforzare l'immunità.

Le complicanze più pericolose della SARS sono per gli anziani, le persone indebolite, i bambini piccoli o i pazienti con patologie croniche dell'apparato respiratorio, malattie del cuore e dei vasi sanguigni, reni e fegato.

È estremamente pericolosa bronchite virale in qualsiasi periodo della gravidanza - è necessario consultare con urgenza uno specialista e curare la malattia

Bronchite virale nelle infezioni infantili

Inoltre, la bronchite può essere altrettanto difficile per un complicato decorso di infezioni virali infantili - morbillo, varicella e parotidite.

La bronchite, che si sviluppa sullo sfondo di un'infezione pediatrica, è considerata una complicazione.

Pertanto, quando un bambino ha segni di infiammazione dei bronchi o dei bronchioli (tosse improduttiva, febbre, mancanza di respiro, letargia, debolezza, malumore) richiede un consiglio medico immediato e il ricovero in ospedale al reparto di malattie infettive (se necessario).

È importante ricordare che il complicato corso delle infezioni infantili è più difficile:

  • nei bambini piccoli;
  • se il bambino ha patologie funzionali di base o malattie croniche (sistema broncopolmonare, cardiopatia congenita e difetti vascolari, patologia del sistema nervoso, disturbi endocrini e metabolici, malattie del fegato e dei reni);
  • in stati di immunodeficienza congenita o acquisita;
  • quando un bambino è indebolito da recenti gravi processi infettivi o somatici;
  • sullo sfondo di allergie.

Solo un medico osservatore può valutare la gravità delle condizioni del bambino e prescrivere il trattamento corretto.

Più piccolo è il bambino, più difficile è il corso della bronchite virale e richiede un monitoraggio costante da parte di un pediatra o di uno specialista in malattie infettive

La bronchite è contagiosa per i bambini con infezioni infantili - no, è solo una complicazione di una malattia infettiva, si sviluppa solo nel decorso complicato della malattia.

In questa situazione, la vaccinazione tempestiva è considerata la migliore prevenzione della malattia. È l'immunizzazione effettuata che protegge correttamente il bambino da gravi complicazioni dell'infezione virale infantile (influenza, morbillo, rosolia, parotite e, se necessario, da varicella e infezione da rino-sinciziale).

Abbastanza spesso, il prezzo del rifiuto irragionevole della vaccinazione è una seria complicazione sotto forma di deficit uditivo dopo otite, bronchite ostruttiva e bronchiolite nei neonati, polmonite e infiammazioni cerebrali.

Bronchite batterica

La bronchite infettiva, provocata dalla microflora batterica, si verifica a causa della penetrazione di batteri patogeni nei bronchi e provoca un processo infiammatorio, che è accompagnato da una produzione intensiva di muco o muco - espettorato purulento e tosse.

La bronchite batterica è anche contagiosa, ma a differenza dell'infiammazione virale dei bronchi, non viene trasmessa dal parlare e dalla tosse, ed è impossibile ottenerla durante la normale comunicazione.

Questa forma di bronchite è trasmessa in un contatto - modo domestico - attraverso piatti comuni, baci, a stretto contatto con i bambini.

Nello stato normale del sistema immunitario locale e generale e in assenza di danni all'epitelio bronchiale, i batteri non sono in grado di stabilirsi e moltiplicarsi nella mucosa bronchiale.

Nella maggior parte dei casi, un'infezione batterica si unisce alla presenza di un'infezione virale, a una diminuzione persistente dell'immunità o come complicazione in presenza di infiammazione cronica nei bronchi di origine non infettiva (bronchite da fumatore, infiammazione bronchiale allergica o professionale).

Il più delle volte, la bronchite batterica provoca:

  • pneumo - e staphylococcus;
  • bacillo di hemophilus;
  • streptococco emolitico;
  • bacillo blu del pus;
  • catarrhal diplococcus neusser;
  • legionella e moraccella.

La forma batterica della bronchite deve essere trattata in modo completo con l'uso di antibiotici.

Micoplasma e bronchite da clamidia

L'alta incidenza di infiammazione dei bronchi e dei bronchioli causata da patogeni atipici (intracellulari) è la bronchite micoplasmica e clamidale, specialmente nei bambini del primo anno di vita (fino al 40%).

I micoplasmi sono i microrganismi più semplici che si parassitano all'interno delle cellule epiteliali dei bronchi e causano la bronchite micoplasmatica. Oltre ai bronchi, i micoplasmi possono causare l'infiammazione dei seni paranasali, della faringe, della trachea e dei polmoni.

Questo tipo di infiammazione dei bronchi è considerato colorettale, ma ci sono ancora focolai della malattia.

La trasmissione dell'agente patogeno avviene sia per goccioline trasportate dall'aria che per contatto - domestico, spesso attraverso giocattoli, piatti, articoli per la casa.

Molto spesso questa malattia si trova nei gruppi organizzati dai bambini (asili e scuole)

Le condizioni favorevoli per lo sviluppo della bronchite micoplasmatica sono i seguenti fattori:

  • un grande gruppo di bambini;
  • violazione delle norme igieniche (rare camere d'aria, scarsa circolazione d'aria nella stanza);
  • periodo autunno-inverno;
  • non cammina nell'aria fresca e indurisce;
  • ridotta immunità nei bambini.

L'infezione da clamidia colpisce più spesso il sistema urogenitale dei pazienti adulti, ma in determinate condizioni, l'infezione del tratto respiratorio può verificarsi anche attraverso goccioline trasportate dall'aria o vie domestiche.

Allo stesso tempo, si sviluppa la bronchite da clamidia.

Ma tra bambini e adolescenti, questa forma della malattia rappresenta oltre il 15%.

È collegato da un lato con frequente infezione intrauterina del neonato quando passa attraverso il canale del parto o ogni giorno dalla madre che soffre di clamidi subito dopo la nascita.

Oltre alla bronchite, si notano sintomi di congiuntivite prolungata purulenta, rinite o etmoidite.

È necessaria una diagnosi e una cura immediate della malattia per prevenire la sua transizione a forme recidive o croniche.

Spesso questa patologia viene diagnosticata negli adolescenti dopo l'inizio dell'attività sessuale precoce e la mancanza di conformità con gli standard sanitari e igienici e l'equipaggiamento protettivo personale contro le infezioni sessualmente trasmissibili.

Infezione da Chlamydia (bronchite, congiuntivite, rinite, uretrite, vulvovaginite) - una patologia complessa che richiede un trattamento urgente e appropriato

Bronchite allergica

Questo tipo di malattia è associato a una reazione allergica dei bronchi a vari fattori che causano la loro iperreattività e l'infiammazione delle mucose.

I fattori eziologici di questa forma di bronchite includono:

  • polvere di casa;
  • prodotti alimentari;
  • polline di fiori e piante;
  • saliva e capelli animali;
  • farmaci;
  • aria fredda;
  • profumi;
  • prodotti chimici domestici.

Questa forma di bronchite non viene trasmessa dal paziente alla persona sana.

Bronchite cronica

L'infiammazione cronica dei bronchi nei bambini è meno comune, può essere causata da fattori sia infettivi che non infettivi.

I fattori infettivi spesso provocano una esacerbazione del processo infiammatorio e sono infettivi, a seconda del tipo di patogeno, come virus o agenti patogeni.

La bronchite cronica di natura non infettiva (bronchite allergica, professionale o da fumatore) non appartiene a malattie infettive e non viene trasmessa da persona a persona.

La bronchite ha spesso una rotta complessa, quindi quando compaiono i sintomi, specialmente con espettorante espettorante purulento, segni di insufficienza respiratoria e altri segni di un decorso complicato della malattia, è urgente consultare uno specialista.

Pediatra Sazonova Olga Ivanovna

La bronchite è davvero contagiosa e quali sono le caratteristiche di questa malattia?

Nel periodo autunno-inverno, la frequenza delle malattie dell'apparato respiratorio aumenta in modo significativo: tonsillite, faringite, bronchite, tracheite. Questo è spesso associato a focolai di infezioni virali o batteriche. In questo articolo scoprirai se la bronchite è contagiosa e quali sono i metodi di prevenzione.

Caratteristiche della malattia

La bronchite è una malattia del tratto respiratorio inferiore, che è caratterizzata da infiammazione dei bronchi ed è spesso di natura infettiva. Nella patogenesi della bronchite, due gruppi di fattori giocano un ruolo significativo:

  1. Protezione locale ridotta. La struttura della mucosa include diversi fattori di protezione: ciglia e muco, che disegnano uno speciale dispositivo protettivo - clearance mucociliare. Le ciglia, muovendosi, portano alla rimozione di particelle estranee insieme al muco. Se questo dispositivo è rotto, la mucosa è più suscettibile all'infiammazione e un rischio maggiore di sviluppare un'infezione.
  2. Fattori patogeni che influiscono negativamente sulla mucosa bronchiale. Tutti loro sono divisi in infettivi e non infettivi. Le malattie infettive comprendono vari microrganismi: virus, batteri, funghi. Per non infettivi: vari allergeni, tra cui polvere, sostanze tossiche, fumo.

La bronchite si sviluppa sullo sfondo di cambiamenti nella mucosa bronchiale, ma il fattore eziologico (quello che è la causa diretta della malattia) è più spesso microrganismi.

Il sintomo principale che è caratteristico della bronchite è la tosse. Inoltre, una persona può essere disturbata da febbre, debolezza generale, produzione di espettorato. In questo caso, nel caso della natura virale della bronchite, l'espettorato è più spesso trasparente e ha un carattere viscido, e nel caso di un batterico, è verde o giallo, purulento.

Modi di trasmissione

La bronchite è un'infiammazione dei bronchi e l'infiammazione non può essere trasmessa da persona a persona. Tuttavia, gli agenti infettivi, che sono precisamente la causa della malattia, vengono trasmessi.

Quali microrganismi possono essere la causa della bronchite e, di conseguenza, trasferiti a un altro?

  1. I virus. I patogeni più comuni della bronchite possono essere virus influenzali, parainfluenza, adenovirus, rinovirus e altri virus non specifici. Le malattie virali sono più contagiose, poiché i virus sono più volatili e contagiosi di altri microrganismi.
  2. Batteri. Gli agenti batterici possono anche causare lo sviluppo di bronchiti: staphylococcus, streptococco, micoplasma, bacilli di hemophilus. Le infezioni batteriche sono meno contagiose del virus.

Gli agenti infettivi che infettano la mucosa bronchiale vengono trasmessi da goccioline trasportate dall'aria. La maggior parte dei microrganismi vengono trasmessi da tosse (e la tosse è il sintomo principale della bronchite) e starnuti. Tuttavia, puoi entrare nella normale conversazione.

Significativamente meno probabilità di contrarre il contatto familiare, ma esiste ancora. Quando si tossisce, si starnutisce, si parla di espettorato, che contiene molti microrganismi. Batteri o virus sono depositati su articoli per la casa: piatti, giocattoli, prodotti per la cura personale. Pertanto, se un'altra persona si avvale di un oggetto infetto, può essere infettato. Per fare questo, basta usare una tazza o una bottiglia d'acqua da cui il malato ha bevuto.

Se l'immunità di una persona viene ridotta e i fattori di protezione locali non funzionano, molto probabilmente si ammalerà.

Prevenzione delle infezioni

Tutte le misure preventive volte a prevenire lo sviluppo della malattia sono divise in due gruppi: specifici e non specifici.

La profilassi specifica include la vaccinazione (vaccinazioni del programma vaccinale e vaccinazione antinfluenzale annuale).

La profilassi non specifica non agisce direttamente sul patogeno, ma include misure volte a prevenire il contatto con l'agente patogeno oa rafforzare il corpo in generale. Al fine di ridurre il rischio di sviluppare la bronchite, è necessario rispettare le seguenti regole:

  1. Evitare il contatto con persone infette (compresa la necessità di limitare le visite a luoghi affollati durante l'epidemia di influenza o altre infezioni).
  2. Indossare dispositivi di protezione individuale nelle aree ad alto rischio (bende di garza, maschere speciali quando si visitano ospedali e altri luoghi affollati).
  3. Durante i focolai di malattie infettive procuratevi una protezione aggiuntiva (applicare "pomata Oxolinic" sulla mucosa nasale).
  4. Effettuare il rafforzamento generale del corpo (indurimento).
  5. Aderire a uno stile di vita sano: mangia bene, praticati regolarmente.
  6. Nel periodo di esacerbazioni intensificate di malattie, è necessario assumere integratori vitaminici (specialmente vitamina C) o aumentare il contenuto di vitamine nel cibo.
  7. Sottoporsi a visite mediche regolari (incluse radiografie o radiografie del torace).
  8. Rinunciare a cattive abitudini (fumo), che influenzano negativamente le condizioni del tratto respiratorio.

La bronchite può essere considerata contagiosa?

La bronchite è una malattia che colpisce un numero enorme di persone. Nelle condizioni dell'ecologia moderna, ogni seconda persona ha sofferto di bronchite acuta almeno una volta nella vita. Come si diffonde questa malattia, la bronchite è contagiosa?

Come determinare l'infettività?

Prima di tutto, devi stabilire cos'è l'infettività. Il termine medico per l'infettività è contagioso. Tutte le malattie infettive hanno il loro grado di contagiosità - cioè, alcune sono più infettive per gli umani, altre - in misura minore. Su questa base giudicano il pericolo dell'infezione, la sua capacità di causare epidemie, sviluppano certe misure di protezione contro varie infezioni.

Le malattie infettive possono diffondersi in modi diversi, a seconda delle proprietà del microrganismo.

Per le infezioni virali e alcune caratteristiche batteriche più trasmesse per via aerea, a volte c'è un contatto. Le malattie fungine possono diffondersi nello stesso modo: i funghi hanno spore che si diffondono facilmente nell'aria. La maggior parte delle infezioni batteriche vengono trasmesse attraverso le mani sporche o la pelle danneggiata. Esiste anche una via di trasmissione trasmissibile - a contatto con il sangue del paziente.

La contagiosità è determinata dalla presenza nel corpo di un agente infettivo - un microrganismo che può diffondersi nell'ambiente e causare le stesse malattie a persone diverse.

Pertanto, solo le malattie infettive possono essere contagiose. Una persona non può ottenere aritmia o mal di testa da persone circostanti. La bronchite è contagiosa, se è causata da un'infezione, una persona può trasmettere la malattia a un'altra?

L'essenza della bronchite è un processo infiammatorio che si sviluppa nella parete dei bronchi e delle loro mucose. Perché si verifica questa infiammazione? La bronchite classica è il risultato di una combinazione di diversi fattori: ipotermia, reazione allergica, fumo, rischi professionali.

Sotto l'influenza dei suddetti fattori, la mucosa subisce alcuni cambiamenti e in essa si forma un processo infiammatorio. Si manifesta nel gonfiore della mucosa della parete bronchiale, l'espansione dei vasi sanguigni. Di conseguenza, la secrezione di liquido aumenta - appare l'espettorato. In questo caso non vi è alcun agente infettivo, cioè non esiste un vettore che possa causare lo stesso processo infiammatorio in un'altra persona.

Tuttavia, vi è la bronchite non come una malattia indipendente, ma come un sintomo di alcune malattie infettive che colpiscono il tratto respiratorio. In questi casi, è causato da un microrganismo. Tale bronchite è chiamata specifica.

Tuttavia, per la sua formazione è richiesto anche un certo background: una persona con bronchi inizialmente sani, anche se è affetta da tale infezione, non ha necessariamente un'infiammazione della parete bronchiale.

Come viene trasmessa la bronchite ed è possibile evitare la malattia?

Come capire se la bronchite è contagiosa o no? La bronchite classica acuta o cronica non può essere trasmessa da persona a persona perché è causata da un agente non infettivo.

Pertanto, la bronchite non è coperta in nessuno dei seguenti modi:

  • goccioline trasportate per via aerea;
  • contatto;
  • ematogeno o linfogeno.

La trasmissione da persona a persona non si verifica nemmeno quando si tossisce con l'espettorato, che è il sintomo principale della bronchite.

Tuttavia, un'infezione bronchiale si accumula facilmente sullo sfondo infiammatorio dei bronchi - quindi la bronchite diventa purulenta e appare un probabile portatore. Ma anche in questo caso, la malattia non diventa contagiosa per gli altri.

Per il verificarsi della patologia bronchiale è necessario non solo un agente infettivo, ma anche i corrispondenti fattori predisponenti che influenzano la parete del bronco. Non possono essere trasferiti da persona a persona in alcun modo.

Se una persona con un bronco sano prende questo o quel microrganismo da un'altra persona, la patologia bronchiale non si svilupperà, perché il muco è protetto e il microrganismo non può mostrare il suo effetto.

Le malattie catarrali si riscontrano spesso tra i bambini, specialmente nei gruppi organizzati. Lì succede come una reazione a catena, poiché i bambini sono in stretto contatto.

In questo modo puoi contrarre malattie respiratorie, infezioni intestinali, infezioni infantili. Tuttavia, non tutti i bambini sono ammalati di patologia bronchiale, ma solo quelli che hanno già avuto danni ai bronchi e un'immunità indebolita. Questo conferma ancora una volta la non comunicabilità della malattia stessa.

Anche la patologia bronchiale specifica, che è un sintomo di un'infezione respiratoria, è difficile da individuare. Una persona viene infettata da un'altra persona malata non dalla stessa bronchite, ma da un'infezione, che può manifestarsi in un modo leggermente diverso. E già un'infezione in condizioni favorevoli può innescare lo sviluppo di bronchite in un'altra persona.

Nonostante il fatto che la bronchite non sia ancora una malattia contagiosa e non sia trasmessa nei modi tipici dell'infezione, sono necessarie alcune misure preventive, soprattutto quando si tratta di bambini. Nel corpo umano c'è sempre un certo insieme di microrganismi che non sono più patogeni per questo.

Ma se un microrganismo alieno proveniente da altri, in particolare goccioline trasportate dall'aria, entra nel corpo di bambini o adulti, può provocare infiammazione. Il processo può essere limitato al comune raffreddore, ma possono anche svilupparsi malattie più gravi.

Pertanto, nella stagione fredda - in primavera e in autunno - è necessario proteggere le vie respiratorie dalla penetrazione di microrganismi. Questo può essere fatto meccanicamente - lavare il naso con soluzioni speciali (Marimer, Aquamaris). Per una protezione più efficace si usano pomate e gel con contenuto di interferone (Viferon).

Ai bambini dovrebbe essere impedito di frequentare la scuola dell'infanzia se inizia un'enorme incidenza di infezioni virali. Scolari e adulti possono utilizzare maschere facciali usa e getta.

La bronchite ostruttiva è contagiosa o meno.

Una malattia del sistema respiratorio in cui il processo infiammatorio è localizzato nei bronchi è chiamata bronchite.

Cause della malattia

Le cause della malattia sono varie. La bronchite può svilupparsi come risultato di:
1. Ingestione da parte del paziente di virus di varie eziologie.
2. Batteri.
3. Reazione allergica.
4. Ingestione di sostanze tossiche.
5. Varie infezioni fungine.
6. Inquinamento della stanza, aumento della polverosità.

Forme di bronchite

Le manifestazioni di bronchite, a seconda del decorso e della natura della malattia, si distinguono:
1. Cronico.
2. Acuta o ostruttiva. In questa forma, vi è marcata infiammazione acuta della mucosa bronchiale, che è la causa dell'aumento del volume di espettorato. Il paziente ha una forte tosse. Inoltre, il paziente ha accumulo e ristagno di muco, la respirazione è difficile. La tosse aumentata è annotata di mattina e di notte. La bronchite acuta è accompagnata da febbre, uno specialista nota respiro sibilante durante l'ascolto. La flemma ha una colorazione giallastra.

Possono scaricare dall'ambiente circostante

Esistono numerosi fattori predisponenti che contribuiscono allo sviluppo della malattia. Questi sono: la stagione fredda, l'indebolimento del sistema immunitario. Allo stesso tempo, aumenta il rischio di bronchite.
L'infezione penetra nei bronchi, distrugge la funzione protettiva. Di conseguenza: le mucose secernono una grande quantità di espettorato. Il corpo cerca di proteggersi secernendo catarro durante la tosse e gli starnuti. E a causa di ciò, l'infezione si diffonde alle persone intorno a loro. In caso di infezione ad un altro paziente, l'effetto del patogeno all'interno del corpo è imprevedibile.
La bronchite contagiosa o non una risposta chiara non può essere ottenuta. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo. L'unica cosa che può essere conclusa: la malattia in sé non è la bronchite contagiosa. E i batteri e i virus che vengono rilasciati durante lo starnuto e la tosse sono contagiosi. L'infezione è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria.

La bronchite ostruttiva è contagiosa?

La bronchite ostruttiva è una forma acuta e grave della malattia. Batteri e virus possono essere trasmessi da goccioline trasportate dall'aria. Inizialmente, con l'avvento dei sintomi, uno specialista prescrive antibiotici, inoltre ha prescritto agenti mucalici che aiutano la tosse e la rimozione dell'espettorato. Anche i farmaci che aiutano a migliorare la respirazione nasale. È anche richiesto di ricevere broncodilatatori, ad esempio, Ambraxol, Bromhexine e così via. Un risultato positivo per una pronta guarigione offre esercizi terapeutici e massaggi.
Di per sé, la malattia non è contagiosa, ancora una volta, l'infezione è causata da virus e batteri che si sono depositati nel corpo di una persona malata. L'infezione da bronchite ostruttiva PU CAN ESSERE! Poiché il muco che viene escreto dal corpo è contagioso anche in forma secca. L'infezione si verifica attraverso il contatto con il paziente, quando si usano alcuni oggetti domestici.